La progettazione e la costruzione di una cabina elettrica richiedono una completa conoscenza degli aspetti normativo-legislativi, al fine di una corretta definizione dello schema elettrico e di una oculata scelta delle apparecchiature in relazione alla continuità di esercizio e alla sicurezza del personale.

Le cabine MT/BT, idonee ad alimentare insediamenti di attività industriali medio piccoli: in questo contesto non vengono analizzate le grandi cabine dedicate all’industria pesante di processo. La cabina di trasformazione ha la sua ragione di esistere quando risulta evidente la sua convenienza tecnico economica, tenendo conto del costo della realizzazione della cabina in relazione al diverso costo dell’energia, a seconda che sia fornita in bassa anziché in media tensione.

L’Ente distributore può consegnare l’energia direttamente in bassa tensione oppure in media tensione in conseguenza di situazioni che dipendono da parte dell’ente  per indisponibilità locale di linee a bassa tensione o per saturazione delle linee a disposizione; da parte dell’utente per l’entità della potenza ed energia richiesta o per l’utilità di avere una propria rete MT per la distribuzione ai reparti.